Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Città del libro una luce in fondo al social tunnel

Written by on 11. Aprile 2019

Qui e ora di MIRIAM CANDURRO

Se il salone del libro di Napoli , seppure in una location insolita e “poco logistica” come Castel Sant’Elmo, chiude con un utile forte e quasi insperato questa edizione, con 28 mila visitatori e l’8 per cento in più rispetto allo scorso anno, forse non tutto è perduto.

Se dunque fosse davvero servito a qualcosa questo allarme crescente che negli ultimi anni abbiamo lanciato a proposito del disincanto dei giovani verso la letteratura?

Se questa crisi gridata e rimbalzata da una parte all’altra della penisola, se questa paura crescente nei confronti della nostra “seconda vita social”, che spesso prende il sopravvento sulla vita vera, avesse dato uno scossone?

Forse è solo un piccolo sussulto che risveglia piano le coscienze, o che almeno le fa delicatamente risollevare, quello che è avvenuto in questi giorni.
Un sussulto che ci interroga su cosa vogliamo davvero dal nostro futuro e da quello dei nostri figli. Se vogliamo restare imbrigliati in una realtà apparente fatta di immagini e di 280 caratteri per descrivere le nostre emozioni più profonde, se vogliamo davvero affidare a poche righe le esperienze immense, belle o brutte, che la vita ci regala.

Oppure se scegliamo la via lunga, quella delle pagine che piano ti accompagnano in un viaggio raccontando un’altra vita, un’altra storia, che però non è mai realmente “altra” da noi. Quel cibo fatto di parole, che nutre i pensieri.

Un segnale forte, quello che arriva dal salone del libro.

Un piccolo barlume di speranza, la possibilità di una piccola rivoluzione che parte, come tutte le rivoluzioni che segnano un cambio di rotta, dai giovani. Da quelli che, quando meno te lo aspetti, scelgono la via meno ovvia, meno scontata. Quella che da tempo noi adulti gli stiamo indicando e che quasi sembrava non riuscissero a vedere. C’è una piccola luce che brilla in fondo al “social-tunnel”.

Articolo Originale


Reader's opinions

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *



Current track
Title
Artist